giovedì 21 novembre 2013

Diritto d'autore ...


    • Cos'è il diritto d’autore?

      La legge speciale del 22 aprile 1941,n.633 istituisce la tutela delle opere dell’ingegno di carattere creativo, che appartengano alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro, al cinema. La tutela consiste in una serie di diritti esclusivi di utilizzazione economica dell'opera (diritti patrimoniali dell'autore) e di diritti morali a tutela della personalità dell'autore, che nel loro complesso costituiscono il "diritto d'autore". 

    1. Quali sono i diritti morali?
    2. I diritti morali sono assicurati dalla legge a difesa della personalità dell’autore e si conservano anche dopo la cessione dei diritti di utilizzazione economica. Essi non sono soggetti a termini legali di tutela.
      I principali diritti morali sono:
    • il diritto alla paternità dell’opera (cioè il diritto di rivendicare la propria qualità di autore dell’opera);
    • il diritto all’integrità dell’opera (cioè il diritto di opporsi a qualsiasi deformazione o modifica dell’opera che possa danneggiare la reputazione dell’autore);
    • il diritto di pubblicazione (cioè il diritto di decidere se pubblicare o meno l’opera)
    • I principali diritti di utilizzazione economica dell'opera sono:
    •  il diritto di riproduzione: cioè il diritto di effettuare la moltiplicazione in copie dell’opera con qualsiasi mezzo;
    • il diritto di esecuzione, rappresentazione, recitazione o lettura pubblica dell'opera: cioè il diritto di presentare l’ opera al pubblico nelle varie forme di comunicazione sopra specificate;
    • diritto di diffusione: cioè il diritto di effettuare la diffusione dell’opera a distanza (mediante radio, televisione, via satellite o via cavo, su reti telematiche, ecc.);
    • diritto di distribuzione, cioè il diritto di porre in commercio l’opera;
    • diritto di elaborazione, cioè il diritto di apportare modifiche all’opera originale , di trasformarla, adattarla, ridurla ecc..
      Tutti questi diritti permettono all’autore di autorizzare o meno l’utilizzo della sua opera e trarne i benefici economici.

    1. Quando nasce il diritto d’autore? Ci sono delle formalità da seguire?
      Non c’è nessuna formalità amministrativa da seguire per ottenere il riconoscimento dei diritti d’ autore sull’ opera. Il diritto d’autore nasce automaticamente con la creazione dell’opera. 

    1. Chi è il titolare dei diritti?
    2. Il titolare dei diritti d’autore è, in via originaria, l’autore in quanto creatore dell’opera (oppure, nel caso di opere in collaborazione, i coautori).
      I diritti patrimoniali possono poi essere acquistati, alienati o trasmessi in tutte le forme e modi consentiti dalla legge. 




    2 commenti:

    1. Ciao Domenico... ritengo molto interessante la spiegazione per quanto riguarda i diritti morali, poichè è importante che la legge tuteli la personalità dell'autore!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. grazie, sono contento che ti siano stati d'aiuto.

        Elimina